Terrore a Teheran dove mercoledì mattina si è svolto un doppio attacco terroristico, colpendo simultaneamente il Parlamento, la Moschea e il Santuario di Khomeini. Il bilancio finale è stato pesante, 13 morti, dichiarati “martiri vittime del terrorismo”, 52 feriti, molti gravi, e 7 terroristi uccisi.

Il Parlamento, a porte chiuse, e incurante degli spari, ha continuato i lavori, per dimostrare che l’Iran non si fa intimidire dai terroristi. Tra i banchi, mentre si udivano i colpi, alcuni deputati gridavano slogan contro l‘Arabia Saudita e l’America, ritenuti ispiratori dell’Isis e dell’azione terrorista.

Gerardo Valentini

Foto: picture-alliance/dpa/AP Images